Cgil promuove petizione europea “Tutti hanno diritto alla protezione da Covid-19: nessun profitto sulla pandemia”

noprofit

Tutti hanno diritto alla protezione da Covid-19: nessun profitto sulla pandemia. La Cgil, con Cisl e Uil, è componente del comitato promotore di questa Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) promossa da autorevoli personalità di vari Paesi e autorizzata dalla Commissione europea. L’obiettivo della petizione è di raccogliere un milione di firme online, di cui 180 mila in Italia, per chiedere che l’accesso a vaccini e cure anti-pandemiche sia gratuito e garantito a tutti, a livello globale, che vi siano trasparenza e controllo sul denaro pubblico utilizzato per sviluppare le tecnologie sanitarie e nessun profitto delle aziende farmaceutiche a scapito della salute delle persone.

Una volta raccolte le firme, la Commissione europea esaminerà il contenuto della petizione e avrà il potere di proporre un atto giuridico dell’Unione.  “Per la Cgil – afferma il responsabile nazionale Sanità della Confederazione Stefano Cecconi vaccini e cure anti-pandemiche sono un bene pubblico globale. Siamo impegnati, anche con le strutture territoriali, al successo di questa importante iniziativa per affermare così davvero il diritto universale alla tutela della salute”.

PER FIRMARE L’INIZIATIVA    →  vai sul sito https://eci.ec.europa.eu/015/public/#/screen/home dove basta scegliere la nazionalità e compilare il breve e semplice modulo di adesione (numero documento di identità, nome e cognome).


- Cgil Abruzzo Molise