Stampa:
Data: 08/02/2024
Testata Giornalistica:
IL CENTRO
    IL CENTRO

Meloni, la Pescara - Roma si farà, ci sono i fondi per il raddoppio. La leader del centrodestra: «Priorità alle infrastrutture, sì anche alla terza corsia dell'A14»

I fondi a pioggia, ecco l'elenco con più di 200 finanziamenti A Tua, Fucino, porti di Ortona, Vasto e Giulianova le fette più grandi degli Fsc 21-27


L'AQUILA La notizia che tutti aspettavano è arrivata quasi a conclusione dell'intervento che il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha fatto ieri all'Aquila, nell'auditorium del Parco del Castello prima della firma dell'Accordo di Coesione e Sviluppo tra Governo e Regione che, fino al 2027, garantirà all'Abruzzo quasi un miliardo e 300 milioni di euro.
ROMA-PESCARA «Voglio annunciare» ha detto Giorgia Meloni «che il raddoppio della linea ferroviaria Roma-Pescara si farà. Grazie al lavoro dei ministri Matteo Salvini e Raffaele Fitto il governo ha individuato tutte le risorse che servono e nei prossimi giorni il Cipess sarà convocato per le relative delibere». La premier ha ricordato che con i soli fondi del Pnrr «l'opera non si sarebbe potuta concludere» e quindi «con coraggio» il Governo ha «stralciato il finanziamento» da 620 milioni e cercato i fondi altrove. Ad ascoltare il Presidente, interessati direttamente, c'erano anche i vertici di Rfi (Rete ferroviaria italiana). Presenti alcuni parlamentari abruzzesi, i sottosegretari Luigi D'Eramo e Fausta Bergamotto e, a fare gli onori di casa, il primo cittadino dell'Aquila, Pierluigi Biondi.
L'ARRIVO Giorgia Meloni è arrivata all'Aquila poco prima delle 15.20 con pochissimi minuti di ritardo rispetto all'orario programmato. Prima di entrare nell'Auditorium è andata a parlare a un gruppo di lavoratori della Tecnocall dell Aquila - 100 dipendenti circa in cassa integrazione - che, per il mancato rispetto della clausola sociale, rischiano di perdere il posto di lavoro. All'interno ha trovato una sala stracolma (soprattutto di sindaci) che l'hanno accolta con una standing ovation sollecitata anche da una voce poderosa che dal pubblico si è sollevata sulle altre: "Grande Giorgia", e giù applausi a non finire. «Sono particolarmente contenta», ha esordito la premier che ha parlato subito dopo il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio «di essere qui oggi, nonostante, confesso, di aver fatto Roma-Tokyo e ritorno in meno di 72 ore, viaggio che mi ha un tantino provato, probabilmente sto diventando troppo vecchia per fare queste cose. Sono contenta soprattutto di essere all'Aquila, in un territorio a cui sono molto legata e dove sono stata eletta parlamentare»
L'ACCORDO «L'Abruzzo è la nona Regione che firma l'Accordo di Sviluppo e Coesione», ha sottolineato il Presidente, «noi oggi assegniamo all'Abruzzo un miliardo e 257 milioni di euro e ci tengo a sottolineare che dei nove accordi sottoscritti finora questa è la quota di Fondi Sviluppo e Coesione più consistente che sia stata assegnata. Se poi aggiungiamo le risorse rese disponibili da altre fonti di finanziamento, raggiungiamo un volume di investimenti complessivo pari a un miliardo e 334 milioni di euro. Sono risorse molto importanti che vengono destinate al finanziamento di quasi 200 progetti». La premier ha chiarito che si tratta, fra l'altro, di «oltre 450 milioni a disposizione per gli interventi a difesa della costa abruzzese» e poi soldi «per il rafforzamento del sistema idrico e dei porti della regione».
LA LOGISTICA «Ricordo», ha continuato, «quando 5 anni fa parlavamo di quanto la logistica in una regione come questa potesse e dovesse fare la differenza, continuo a essere convinta che il grande paradosso dell'Abruzzo è di una regione piazzata in centro Italia e quindi al centro del Mediterraneo, ma è isolata e perde tantissime opportunità». Le infrastrutture, ha aggiunto «continuano a essere in questa regione la nostra priorità di intervento». Meloni ha ricordato la terza corsia dell'A14, l'inserimento nei corridoi "Ten-T" e la "prima pietra" per l'ampliamento «della pista dell'aeroporto di Pescara per dare una dimensione intercontinentale allo scalo che darà nuove opportunità compresa quella di riportare a casa con turismo di ritorno i tanti abruzzesi nel mondo che vivono negli Stati Uniti o in Argentina».
DISPARITà «Quando siamo arrivati al governo», ha affermato Giorgia Meloni, «abbiamo fatto un approfondimento dello stato delle risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione, risorse fondamentali per combattere le disparità e i divari tra i territori. C'erano molti fondi che non sempre si riuscivano a spendere. Nella situazione in cui ci troviamo, in cui le risorse mancano sempre, averle e non spenderle non ce lo possiamo permettere. Nella programmazione dei Fondi Sviluppo e Coesione 2014-2020 su 126 miliardi disponibili ne risultavano spesi al 2022, 46. Invece di reiterare un meccanismo che aveva dei problemi di funzionamento, prima abbiamo attuato un confronto con tutte le Regioni per fare scelte strategiche e poi sono stati istituiti, con il decreto Sud, gli Accordi di Sviluppo e Coesione» con priorità «condivise da Regioni e Governo, anche per evitare sovrapposizioni».
il PNRR «Vale poi la pena ricordare quanto fatto sul Pnrr», ha aggiunto il Presidente del Consiglio, «"quante volte siamo stati accusati di voler far perdere risorse all'Italia? Ma i fatti parlano chiaro e dicono altro. Per noi era doveroso rinegoziare il Pnrr perché il piano precedente era stato costruito in un contesto diverso da quello attuale e noi siamo sempre stati convinti che andasse adeguato».
AREE INTERNEPer la Meloni «i borghi e le aree interne sono luoghi che, conservando la loro identità, garantiscono l'identità dell'Italia. Non ci arrendiamo allo spopolamento di questi territori. Sappiamo che c'è ancora molto da fare e siamo pronti a farlo». La premier ha ricordato anche l'introduzione della Zes (Zona economica speciale) unica come strumento di sviluppo industriale del territorio, per «non vivere di sussidi» ma poter «combattere ad armi pari» - passaggio salutato da un applauso - e ha citato i «200 milioni per la riqualificazione urbana, di cui 78 per i piccoli comuni d'Abruzzo».
AZIENDE AGRICOLE «Abbiamo liberato 3 miliardi di euro per le aziende agricole», ha continuato, «perché da molto prima che ci fossero le manifestazioni e si scendesse in piazza questo governo ha difeso il comparto agricolo da alcune scelte troppo ideologiche».
FOTO DI GRUPPO Dopo la firma dell'Accordo, Giorgia Meloni ha chiamato sul palco i sindaci dei comuni abruzzesi presenti in sala per una foto. Infine il presidente Marsilio ha omaggiato Meloni con un'incisione del rosone di Collemaggio. Il presidente del Consiglio intorno alle 16.45 ha lasciato L' Aquila per dirigersi a Montesilvano dove c'è stata la presentazione dei World Skate Game2024.

08 febbraio 2024 il centro meloni

I fondi a pioggia, ecco l'elenco con più di 200 finanziamenti A Tua, Fucino, porti di Ortona, Vasto e Giulianova le fette più grandi degli Fsc 21-27

L'AQUILA Più che fondi a pioggia sono uno tsunami. Il centrodestra di Marco Marsilio cala un poker d'assi elettorale. Nuovi interventi per 1.061.991.161 euro che si sommano a quelli già anticipati, di 95.523.994 euro, e che ricadono nei seguenti ambiti: ricerca e innovazione, digitalizzazione, competitività e imprese, ambiente e risorse naturali, cultura, trasporti e mobilità, riqualificazione urbana, sociale, salute e capacità amministra. La delibera di giunta, con gli allegati, approvata ieri alle 12, riguarda ben 200 finanziamenti garantiti dall'Accordo di Coesione firmato nel pomeriggio all'Aquila dalla premier Giorgia Meloni e il governatore uscente e ricandidato. Pubblichiamo l'elenco completo dove la parte del leone la fanno la Tua, il Fucino, i Consorzi di bonifica, i porti di Vasto e Ortona, la ciclovia della Costa dei Trabocchi, e poi Pescara per l'area di Risulta, il Conservatorio e il Teatro Michetti, l'Aquila per piazza d'Armi, Teramo per l'ex Manicomio e il Polo veterinario, e Chieti per il ponte di via Gran Sasso e il parcheggio multipiano di via Ciampoli. Ma in realtà sono decine i Comuni finanziati con i Fondi Sviluppo Coesione 21-27.

DA TIONE A COLOGNA Tione degli Abruzzi, chiesa di San Vincenzo Martire, 1.500.000 euro; Santo Spirito al Morrone, restauro del "cortile dei nobili", 5.400.000; Ocre, chiesa di San Giacomo, 2.000.000; potenziamento dell'acquedotto del Chiarino-altopiano delle Rocche,10.000.000; recupero perdite di rete comune di Tortoreto, 9.800.000; comune di Roccaraso, impianto di depurazione con recupero acqua per innevamento artificiale, 4.000.000; potenziamento dell'acquedotto alimentato dalle sorgenti del Liri ambito marsicano, 16.000.000; implementazione delle infrastrutture idriche abruzzesi, 1.600.000; razionalizzazione del sistema depurativo delle aree montane, collinari e pedemontane con il sistema di essiccamento solare dei fanghi ambito Chietino-Sasi, 7.600.000; disinquinamento del fiume Saline-comuni di Montesilvano, Città Sant'Angelo e Silvi, 11.625.000; creazione di un sistema informativo generale delle acque, 400.000; comune di Martinsicuro, manutenzione, conservazione e valorizzazione, 1.000.000; Martinsicuro e Alba Adriatica, realizzazione barriere, monitoraggio e ripascimento, 12.000.000; realizzazione barriere monitoraggio e ripascimento programmato (bambinopoli-foce Tordino),12.000.000; trasformazione mirata scogliere, Cologna Spiaggia, 2.000.000.

BORSACCHIO E TRABOCCHI. Torrente Borsacchio: riparazione e ripristino barriere, 2.000.000; riposizionamento barriere sommerse per messa in sicurezza infrastrutture viarie pedonali e ciclopedonali, comune di Roseto, 2.100.000; realizzazione scogliere a nord del torrente Calvano, comune di Pineto, 4.700.000; conservazione e valorizzazione, comune di Pineto, 1.000.000; realizzazione nuove barriere, comune di Montesilvano, 7.700.000; conservazione e valorizzazione Pescara Nord, 2.200.000; idem Pescara Sud, 1.000.000; conservazione e valorizzazione Francavilla Nord, 500.000; interventi di trasformazione mirata Francavilla Nord, 1.500.000; digitalizzazione, monitoraggio, risparmio ed efficientamento idrico ed energetico delle reti irrigue, Consorzio di bonifica sud, bacino Moro, Sangro, Sinello e Trigno 5.000.000; completamento degli impianti irrigui nella Val di Sangro, 6.500.000; hub delle competenze Regione Abruzzo, 8.000.000.

L'ACQUA DEI CONSORZI Intervento di messa in sicurezza ed adeguamento delle condotte irrigue consortili, Consorzio di bonifica nord Teramo, 8.000.000; ammodernamento e manutenzione straordinaria condotte irrigue, Consorzio di bonifica centro Chieti, 10.000.000; rifunzionalizzazione vasca Colle Savente, Consorzio di bonifica interno Valle Peligna, 7.000.000; opere di irrigazione del comprensorio consortile a sud-est dell'Aquila, 6.000.000; conservazione e valorizzazione comune di Fossacesia, 500.000; interventi di trasformazione mirata da piano programmatico risorse Fossacesia, 1.000.000; lavori di sistemazione ciclovia Via Verde della Costa dei Trabocchi, Fossacesia, 1.000.000; idem Torino di Sangro, 1.700.000; realizzazione scogliere nord Casalbordino; Punta Aderci, sistemazione ciclovia della Costa dei Trabocchi, 500.000; realizzazione scogliere sud Francavilla al mare, 1.000.000; lavori di sistemazione della ciclovia Costa dei Trabocchi, Vasto, 1.000.000; valorizzazione San Salvo, 1.000.000, messa in sicurezza del porto turistico di Roseto, 5.000.000; scogliere nord Ortona, 2.600.000.

MAIELLETTA E ANVERSA Realizzazione seggiovia ad ammorsamento automatico tra Maielletta e stazzo di Roccamorice, 7.600.000; recupero di un edificio polivalente in località Passolanciano, 1.800.000; completamento approdo turistico di Martinsicuro, 5.000.000; parcheggi comune di Pretoro, Lettomanoppello e Roccamontepiano, 6.210.000; aeroporto d'Abruzzo, raccordo pavimentato alla pista, 3.000.000; opere di protezione della ciclovia costa dei Trabocchi Ortona (località Saraceni - San Donato-Acquabella), 570.000; contratto di fiume Pescara, 4.000.000; manutenzione ciclovia Costa dei Trabocchi San Vito Chietino, 3.000.000; idem Rocca San Giovanni località Cavalluccio, 470.000; contratto di fiume dell'Aterno, L'Aquila 4.000.000; ciclovia costa dei Trabocchi località Vallevò, 465.000; recupero e valorizzazione turistica-Arap, 2.090.000; contratto di fiume Valle del Liri, 4.000.000; piano di azione Sagittario alta valle, 4.000.000; idem per Sagittario bassa valle.

L'EX CONCERIA DI CHIETI Bonifica dell'ex conceria Cap Chieti Scalo, 4.300.000; messa in sicurezza dell'ex discarica pubblica Villa Carmine fiumi Saline e Alento, 14.559.776; contratto di fiume Sangro, Paglieta, 4.000.000; contratto di fiume Tavo-Fino-Saline, Collecorvino, 4.000.000; nuova sede Izs Teramo - polo tecnico, 4.000.000;parcheggi multipiano piazza Carafa, Chieti Scalo, 4.915.694; parcheggi multipiano in via Ciampoli, Chieti, 6.529.461; intervento di messa in sicurezza viadotto viale Gran Sasso, Chieti 1.200.000.

LE FERROVIE TUA Raddoppio ferroviario Fossacesia-Saletti, 18.000.000; protezione dei passaggi livello pubblici con barriere (14 impianti), Tua, 4.000.000; completamento Fossacesia-Archi, Tua, 13.000.000; elettrificazione linea Archi-Villa Santa Maria, 10.000.000; bacini idrici monte Pratello, Pizzalto, Aremogna, 6.000.000; collegamento cabinovia fosse di Paganica-monte Scindarella, 9.000.221; ciclovia dei Parchi, 5.000.000; Cammino dei Briganti, Sante Marie, 2.000.000; "Gissi e Furci: un abbraccio di stile", 2.080.000; Pescina, progetto di rigenerazione del centro storico, 869.880; rewilding Pettorano, 1.535.829; Raiano, servizi e infrastrutture culturali, 1.012.741; Bolognano e San Valentino: un itinerario in "difesa della natura", 1.500.000; Scerni, Borgustando sul Sinello, 2.560.000; Regione Abruzzo: messa in sicurezza delle fermate del trasporto pubblico locale, 4.500.000; sistemi di sicurezza degli elettrotreni Lupetto, 2.200.000; impianto antincendio a protezione viaggiatori, 858.000; officina-deposito Tua "Torre della Madonna", 1.372.000; valorizzazione treni storici Tua, 2.662.000; parco Sirente-Velino, 7.850.000.

ASSE ATTREZZATO Cavalcavia Asse attrezzato Ch-Pe, 1.200.000; depuratore Atessa, 2.250.000; depuratore San Salvo, 550.000; Arap, impianto produzione di acqua ad uso industriale, 2.600.000; depuratore Sulmona, 1.500.000; depuratore di Avezzano, 1.700.000; Cunicoli di Claudio (Avezzano), 2.190.000; area archeologica di Forcona a Civita di Bagno, 2.600.000; restauro della villa rustica le Muracche, 2.600.000; Comune di Silvi 1.100.000; stazione di Archi, 2.500.000; bacino sciistico località Genziana, 6.200.000; porto di Vasto, 25.000.000.

LO SCALO AEREO Aeroporto d'Abruzzo, parcheggio multipiano di fronte all'aerostazione, 2.700.000; Ater provinciali, 20.000.000; Protezione civile regionale, 1.773.245, più 3.385.500, più 1.342.000, più 499.000; Santo Stefano di Sessanio 1.660.000; Montesilvano, 2.000.000; Scanno, 500.000; Lama dei Peligni, 2.080.000; Fallo, borghi Carricini, 2.560.000; Alanno, 820.578; Cocullo 2.080.000; Torrebruna 1.600.000; Dogliola 1.499.412; Regione Abruzzo, assistenza tecnica, 29.981.286; L'Aquila, parcheggio di Piazza d'Armi, 1.200.000; L'Aquila, rigenerazione urbana dell'area della "ex casa dello studente", 4.000.000; piazza del mercato a piazza d'Armi, 10.000.000; Fossacesia, viale San Giovanni in Venere, 2.000.000; Pescara, Ater via Pepe, 500.000; L'Aquila, parcheggio ex caserma Rossi, 2.000.000.

ACQUA AL FUCINO.Rete irrigua piana del Fucino 90.000.000; bivacchi Bafile, Fusco e Pelino, 600.000; rifugio "Cerchiara" 1.060.000: parcheggio viale della Croce Rossa L'Aquila 3.500.000; percorso ciclopedonale piana delle Cinquemiglia-Scanno, 3.000.000; rete ciclopedonale Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo 2.800.000; rete ciclopedonale Barrea-Villetta Barrea-Opi-Pescasseroli 3.000.000; Pacentro 1.506.83; Morino 1.933.200; Anversa degli Abruzzo 1.246.746; autobus adibiti al trasporto pubblico di linea 10.000.000, rinnovo treni 20.000.000.

FONDI A PORTI E CARAMANICO Porto di Ortona 47.000.000; porto di Giulianova 18.010.983; recupero capacità bacino Villa Vomano e vasca Pagliare 8.280.000; recupero capacità di invaso vasca Obletter e vasca Passo Cordone, Pescara, 1.800.000; Scurcola Marsicana, "Un borgo in cammino", 1.140.000; Università D'Annunzio, riqualificazione del patrimonio edilizio 1.800.000; completamento teatro Michetti, Pescara, 2.500.000; Pollutri 1.490.000; Civitella del Tronto 1.599.648; Miglianico 1.600.000; Montebello di Bertona 1.309.060; Massa d'Albe 1.594.043; Scontrone, Alfedena e Palena, borghi in treno, 2.560.000; L'Aquila, ex ospedale psichiatrico Santa Maria di Collemaggio, 9.300.000; pista polifunzionale tra Fossa e Molina Aterno, 9.000.000; contributi ai comuni con popolazione inferiore a 30mila abitanti per la riqualificazione urbana, 78.000.000; aeroporto d'Abruzzo, impianto fotovoltaico 975.000; Infn Gran Sasso 1.000.000; area industriale Teramo 4.500.000; pista d'atletica leggera di piazza d'Armi L'Aquila 2.000.000; adeguamento Palamaggetti Roseto 2.000.000; Rivisondoli, impiantistica sportiva in località Piè Lucente, 1.000.000; area industriale di Vasto, 5.400.000; completamento conservatorio di Pescara, 5.000.000; area industriale di Val di Sangro, 7.000.000; parrocchia San Paolo Apostolo Vasto 995.000; sito archeologico di piazza Sant'Anna a Teramo 2.700.000; Tua, completamento tratta Fossacesia-Torino di Sangro-Archi, 6.200.000; completamento tratta Ateleta-Castel di Sangro, 3.000.000.

AREA DI RISULTA Parco centrale nell'area di risulta Pescara 20.000.000; Pescara, sala d'asta mercato ittico, 2.000.000; Avezzano, nuovo velodromo comunale coperto 15.000.000; cammini d'Abruzzo 2.500.000; interventi di messa in sicurezza della strade provinciali: Chieti 17.270.403; L'Aquila 16.437.228; Pescara 9.946.033; Teramo 16.346.336; area industriale di Avezzano 1.500.000; area industriale dell'Aquila (Bazzano, Pile e Sassa) 650.000; area industriale di Sulmona 950.000; Parco Sirente Velino, per una montagna in sicurezza 970.000; realizzazione della Cittadella della Cultura nell'ex manicomio Sant'Antonio Abate di Teramo 20.000.000; completamento del polo agro bio veterinario di Teramo 18.000.000; e infine realizzazione complesso piscine termali a Caramanico Terme 9.500.000.

 

 

www.cgilabruzzomolise.it ~ organizzazione@cgilabruzzomolise.it


CGIL Abruzzo Molise

Via B. Croce, 108
65126 Pescara
085.45431

Area Riservata

- Cgil Regionale Abruzzo Molise