Stampa:
Data: 10/02/2024
Testata Giornalistica:
IL MESSAGGERO

Tua, la rivolta degli autisti dopo la serie di aggressioni L'azienda studia modifiche dei bus per rendere isolate le cabine di guida

Prosegue lo stato di agitazione del personale di Tua. Dopo l'incontro in prefettura di martedì scorso, ieri mattina i lavoratori hanno tenuto un presidio davanti alla sede pescarese della società di trasporto pubblico. La manifestazione è stata organizzata dopo diverse aggressioni a bordo degli autobus abruzzesi, ma il tema della sicurezza rappresenta solo la punta dell'iceberg delle criticità evidenziate dai lavoratori. Un gruppo di dipendenti, ieri, è rimasto nel piazzale di via Luigi Orione tra le bandiere dei sindacati e due striscioni, chiedendo dignità e lavoro. Nel frattempo, una delegazione dei manifestanti è stata accolta dal presidente di Tua Gabriele De Angelis, dal direttore generale Maximilian Di Pasquale, dal direttore delle risorse umane e dell'organizzazione Pierluigi Venditti e dal responsabile dell'area di esercizio Raffaele Piscitelli. Il confronto è stato estenuante ed è proseguito fino a sera, ma, secondo fonti sindacali, la situazione è ancora in fase di stallo.
I lavoratori hanno stilato una lista di 18 richieste, che vanno dalle nuove assunzioni di autisti e manutentori a questioni di organizzazione e ottimizzazione del lavoro. Dei vari punti, tuttavia, pochi sarebbero quelli affrontati nella giornata di ieri e, quindi, si prevede che la trattativa andrà per le lunghe. Dai toni ben più trionfalistici, invece, è la versione di Tua, secondo cui è stato sottoscritto il «verbale d'intesa con le sigle Uiltrasporti, Faisa Cisal, Filt Cgil e Fit Cisl che, di fatto, sancisce la fine della fase di criticità emerse nell'ultimo periodo, alcune delle quali hanno interessato anche il tavolo prefettizio». «Un accordo soddisfacente su tutti i fronti commenta il presidente De Angelis che dimostra quanto Tua sia attenta alle tematiche e alle problematiche dei lavoratori in un clima di fattiva e matura collaborazione con tutte le sigle sindacali che ha portato, ancora una volta nell'ultimo biennio, a rafforzare una sinergica impostazione azienda-sindacati per il bene e lo sviluppo della Tua».
LA CATENA
L'intesa prevede, nel corso del 2024, la pubblicazione di nuovi bandi interni per il settore manutentivo e, per lo stesso settore, selezioni pubbliche sulla base di quanto previsto dal Piano Programma approvato dalla Regione. Altro punto di condivisione è stato quello relativo alla gestione del personale inidoneo, che verrà utilizzato prevalentemente per attività di supporto al trasporto pubblico e lotta all'evasione. Inoltre, sarà istituito un osservatorio di monitoraggio congiunto tra sindacati e azienda.
Tra gli argomenti trattati, non poteva mancare quello riguardo alla sicurezza del personale che, nelle ultime settimane, è stato oggetto di diverse aggressioni. L'ultimo episodio violento è accaduto lunedì scorso, quando l'autista della tratta serale Pescara-L'Aquila ha rimediato un pugno in faccia da parte di un ragazzino sprovvisto del titolo di viaggio. A tal proposito, Tua ha comunicato di aver avviato un processo tecnico per infrastrutturare internamente gli auto-bus attraverso l'isolamento del posto di guida grazie ad un'apposita cabina. Inoltre, l'abitacolo dei bus verrà dotato di un apposito pulsante di emergenza che, in caso di necessità, permetterà di attivare l'intervento delle forze dell'ordine per il tramite della sala operativa della protezione civile. Sindacati e azienda torneranno a confrontarsi la prossima settimana.

10 febbraio 2024 il messaggero

 

www.cgilabruzzomolise.it ~ organizzazione@cgilabruzzomolise.it


CGIL Abruzzo Molise

Via B. Croce, 108
65126 Pescara
085.45431

Area Riservata

- Cgil Regionale Abruzzo Molise